Acqua passata non macina più...

Gli antichi mulini tra Reno e Panaro

Una ricerca sul campo

Si trova sulla riva sinistra del torrente Aneva, dove quest'ultimo si prepara ormai ad immettersi nel fiume Reno. Il toponimo, riportato su una targa metallica applicata ad un pilastrino, è la testimonianza della presenza di un opificio dedicato alla lavorazione di materiale ferroso; la forza motrice delle acque era in questo caso utilizzata per azionare un maglio ed altri macchinari destinati all'attività siderurgica.

© Copyright Acquapassata.net. All rights reserved.